Oggi dal Piccolo finalmente una bella notizia «Pronti a firmare un accordo con l’Istituto superiore di sanità
Ma grazie ad Arvedi la Ferriera oggi inquina meno del passato»

“Assicura di comprendere davvero la diffidenza e le paure degli abitanti di Servola, esasperati da decenni di promesse e immobilismo. Rivendica però i risultati ottenuti negli ultimi 18 mesi sul fronte della riduzione dell’inquinamento. E annuncia un ulteriore impegno per vigilare sulla salute dei cittadini con il coinvolgimento del più accreditato organismo italiano in materia, l’Istituto Superiore di Sanità. Debora Serracchiani, governatrice e commissario straordinario per la Ferriera e l’attuazione degli interventi nell’area di crisi complessa di Trieste, manda in campo insomma i “big” del settore sanitario. E lo fa per dimostrare ancora una volta la determinazione con cui la Regione punta ad affrontare, e vincere, quella che lei definisce la «grande sfida», e cioè la possibilità di tenere insieme risanamento ambientale e continuazione dell’attività industriale. Quella stessa attività che, appena pochi giorni fa, Giovanni Arvedi ha minacciato di interrompere.”
Cosa dovrebbe fare l’Istituto superiore di Sanità messo in campo dalla Signora Serrachiani? l’istituto abasserà l’inquinamento o questo si metterà in moto per controllare le persone rovinate in salute dalla Ferriera? La stessa Serracchiani ammette: “la Ferriera oggi inquina meno del passato” questo cosa significa? significa che a tutt’oggi la Ferriera inquina l’aria ed il suolo triestino! Non si può continuare a non voler l’inquinamento magari lasciando nei garages le automobili e continuare con le emissioni molto più nocive della Ferriera, cara signora Serrachiani, se non si riesce ad eliminare le polveri ed i gas inquinanti bisogna eliminare la fonte dell’inquinamento ed avviare al posto di questa fonte altre attività alternative.
Sullo stesso giornale del 21 gennaio leggiamo che “Croazia e Ungheria si sfidano per conquistare il gigante Alibaba”, questo colosso una volta insediato potrà utilizzare oltre che decine o centinaia di trasportatori dovrà utilizzare per il loro magazzino decine o centinaia di operai e decine di impiegati per gli uffici! si sono attivati i nostri amministratori per attirare nel nostro porto franco che, può portare avanti questo tipo di attività in esenzione di iva e di tasse saremmo sicuramente competitivi rispetto a Croazia ed Ungheria ma, certamente dovrebbero essere attivate le specialità che il nostro porto, unico in Europa ha! ma questo forse i nostri amministratori non vogliono, meglio avere una Ferriera inquinante o magari un rigassificatore che sarebbe la morte per Trieste.
Nel contempo potrebbero essere interpellate altre società internazionali come Aliexpress, Amazon, Apple e centinaia di altre per offrire loro lo spazio oggi usato per l’inquinante ferriera portando ai triestini migliaia di posti di lavoro ma, a voi politici poco importa dei cittadini che pretendete di amministrare, voi sapete solamente chiedere e nulla dare.

Aiutaci a condividere
it Italian
X